martedì 15 gennaio 2019

News



THE CRANBERRIES
PUBBLICANO
"ALL OVER NOW"

IL PRIMO SINGOLO ESTRATTO DALL'ALBUM
"IN THE END"
CHE USCIRA' IL 26 APRILE PER BMG


CLICCA QUIPER ASCOLTARE ‘ALL OVER NOW’
CLICCA QUI PER IL PRE-ORDER DI ‘IN THE END’  




"Non riesco a pensare ad un modo più appropriato per commemorare il primo anniversario della morte di Dolores e celebrare la sua vita, di quello di annunciare al mondo l'uscita del suo ultimo album con la band". Eileen O’Riordan, madre di Dolores O’Riordan.


Trent'anni dopo essersi formati a Limerick, in Irlanda (inizialmente come The Cranberry Saw Us), The Cranberries sono pronti a pubblicare il loro ottavo ed ultimo album dal titolo "In The End".

Con Stephen Street ancora una volta in veste di produttore, il disco contiene undici tracce e chiude, in modo potente, una carriera notevole. Con l'annuncio dell'uscita dell'album, la band ha condiviso il primo singolo "All Over Now" - disponibile da oggi per le radio- brano che fonde melodie rock, alternative e pop, per offrire il classico suono dei Cranberries.

The Cranberries - Dolores O'Riordan, Noel Hogan, Mike Hogan e Fergal Lawler - sono emersi dalla scena pre-brit-pop dei primi anni '90, con il loro tratto distintivo di chitarre indie e il caratteristico stile vocale di Dolores - descritto da Melody Maker come "la voce di un santo intrappolato in un'arpa di vetro". La loro ascesa al successo mondiale fu a dir poco fulminea. Conosciuti dal grande pubblico per le loro ormai classiche canzoni 'Linger', 'Zombie' e 'Dreams', la band ha venduto oltre 40 milioni di album in tutto il mondo.

"In The End" può essere definito come una celebrazione e una potente testimonianza della vita e del lavoro creativo di Dolores e dei suoi fratelli in musica Noel, Mike e Fergal.

La genesi di "In The End" è iniziata a maggio 2017 mentre la band era in tour. Nell'inverno del 2017 Noel e Dolores avevano scritto e provinato le undici canzoni che sarebbero poi apparse nell'album.
"Dolores era così eccitata dalla prospettiva di fare questo disco e di tornare in tour per suonare le canzoni dal vivo", ricorda Noel.
Nel venire a patti con la tragica dipartita di Dolores, avvenuta il 15 gennaio 2018, Noel, Mike e Fergal hanno ascoltato le canzoni e, con il supporto della famiglia di Dolores, hanno voluto onorare la loro amica intima e collaboratrice, completando il disco.

"Sapevamo che questo doveva essere un grande disco, se non il migliore, uno dei migliori album che potevamo fare.” racconta Noel “La preoccupazione era di rischiare di distruggere l'eredità della band realizzando un album che non fosse all'altezza degli standard. Una volta passati in rassegna tutti i demo su cui Dolores ed io avevamo lavorato, abbiamo deciso che avevamo un album forte, e sapevamo che il farlo uscire sarebbe stata la cosa giusta e il modo migliore per onorare Dolores ".

Con le canzoni a vari stadi di completamento, si sono rivolti a Stephen Street - che aveva prodotto quattro dei loro album precedenti, tra cui "Everybody Else Is Doing It So Why Can't We?" E "No Need Need To Argue", che ha trascorso quattro settimane in uno studio londinese per ricostruire i suoni attorno alla voce delle demo originali.
"E 'stato un dolce momento amaro. La gioia di registrare nuove tracce è sempre emozionante e una delle parti migliori dell'essere in una band. Alla fine di ogni giorno, in cui avevamo fatto le nostre parti, c'era un senso di tristezza, perchè sapevamo che Dolores non sarebbe stata li a lavorare sulla pista di quel giorno " ricorda Noel.

L'album è un forte addio dalla band ai loro fan, un tributo alla loro compagna di band e amica e, soprattutto, una raccolta di canzoni potenti che possono prendere il loro giusto posto nella discografia dei Cranberries.

Parlando del singolo e dell'album, la madre di Dolores ha detto:
"Mi manca terribilmente, specialmente oggi, come a tutta la famiglia. Detto questo, non posso pensare ad un modo più appropriato per commemorare il primo anniversario della sua scomparsa e celebrare la sua vita di quello di annunciare al mondo l'uscita del suo album finale con la band. Era molto entusiasta di questo nuovo album e non vedeva l'ora che uscisse. Non ho dubbi che ora sia felice e che sarebbe lieta dell'annuncio di oggi. "


 In The End – tracklisting
1. All Over Now
2. Lost
3. Wake Me When It's Over
4. A Place I Know
5. Catch Me If You Can
6. Got It
7. Illusion
8. Crazy Heart
9. Summer Song
10. The Pressure
11. In The End


Per Informazioni:

lunedì 14 gennaio 2019

Video


RICCARDO SINIGALLIA

FUORI IL VIDEO DI
 "NIENTE MI FA COME MI FAI TU
IL NUOVO SINGOLO ESTRATTO
DALL’ALBUM “CIAO CUORE”
DA VENERDì 18 GENNAIO IN RADIO

DAL 17 GENNAIO LIVE IN TUTTA ITALIA:
PARTE DA TORINO LA NUOVA TOURNÉE


Da oggi è disponibile il video di “Niente mi fa come mi fai tu”, per la regia di Daniele Babbo “Dandaddy”, brano di Riccardo Sinigallia estratto dall’ultimo album “Ciao Cuore” (Sugar). Un disco molto apprezzato dalla critica per la sua profondità, per la scrittura ricercata, la cura dei suoni e la passionalità che distingue il lavoro di Sinigallia.

Il nuovo singolo in uscita venerdì 18 gennaio nelle radio testimonia il lato autobiografico di “Ciao Cuore” e l’amore per la compagna di una vita, Laura Arzilli, co-produttrice del disco. “Impossibile trovare una sostanza, una passione, un interesse, una necessità più effettiva e determinante di una persona con cui si stabilisce una fusione fisica e spirituale” racconta Riccardo Sinigallia “Io e Laura ad un certo punto ci siamo accorti di essere un organismo unico. Niente per me è stato mai così importante.”.

Giovedì 17 gennaio prenderà il via, dall’Hiroshima Mon Amour di Torino, “Ciao Cuore Tour”, la nuova tournée di Riccardo Sinigallia che farà tappa nei club delle principali città italiane.
I concerti saranno l’occasione per ripercorrere dal vivo i successi più amati dell’artista - brani indimenticabili come “Amici nel tempo”, “Se potessi incontrarti ancora”, “La descrizione di un attimo” - e presentare le canzoni di “Ciao Cuore”.
Sinigallia (chitarra, piano e voce), sarà accompagnato sul palco da Andrea Pesce alle tastiere, Ivo Parlati alla batteria, Laura Arzilli al basso e cori e Francesco Valente alla chitarra: un live in cui l’artista romano accompagnerà ancora una volta il proprio pubblico alla scoperta di quei tratti sonori che hanno lasciato impronte riconoscibili nel cantautorato contemporaneo italiano.
Queste le date in programma: 17 gennaio Torino (Hiroshima Mon Amour), 18 gennaio Brescia (Latteria Molloy), 19 gennaio Bologna (Locomotiv Club), 25 gennaio Milano (Santeria Social Club), 1° febbraio Roncade-TV (New Age Club), 7 febbraio Pozzuoli-NA (Duel Beat), 8 febbraio Bari (Officina degli Esordi), 9 febbraio Lecce (Officine Cantelmo), 15 febbraio Perugia (Rework Club), 16 febbraio Roma (Monk Club).

Il tour è una produzione Massimo Levantini per Baobab Music & Ethics; per tutte le info: www.baobabmusic.it. I biglietti sono disponibili online sul circuito www.ticketone.it e nelle prevendite abituali. RTL 102.5 è la radio ufficiale del “Ciao cuore tour”.

Per Informazioni:
Instagram -https://www.instagram.com/riccardo_sinigallia/

venerdì 11 gennaio 2019

Video

ROMINA FALCONI
FUORI IL VIDEO DEL NUOVO SINGOLO
 "VUOI L’AMANTE”

IL NUOVO EPISODIO MUSICALE DELLA MAPPA EMOZIONALE DEL NUOVO DISCO ATTESO PER MARZO 2019



Dopo aver tradotto in musica i temi emozionali del Pessimismo (“Cadono Saponette”) e dell’Abbandono (“Le 5 fasi del Dolore”)  Romina Falconi pubblica il nuovo episodio musicale Vuoi L’Amante” (Freak & Chic/Artist First), già disponibile in digital download (https://artistfirst.lnk.to/VuoiLAmante) e da oggi su Vevo con un videoclip girato dal regista Saverio Corriero.

Il nuovo singolo, con la produzione di Francesco “Katoo” Catitti, descrive la Dipendenza Affettiva e aggiunge un nuovo tassello alla “mappa emozionale” che l’artista vuole rappresentare nel nuovo disco di inediti atteso per marzo 2019. 

Do più amore di quanto ne riceva io”. "Mi ama ma non lo sa". “Questo è uno dei temi più delicati che abbia mai affrontato” racconta Romina “Mi sono sentita l'amante del mio stesso fidanzato, un’ospite nella mia stessa casa. Il problema non è innamorarsi di una persona impegnata sentimentalmente o libera; il problema è innamorarsi di una persona che non è libera di amare, di una passione triste. Forse perché, in fondo, credi di meritarti solo quello. Almeno una volta nella vita, la nostra crocerossina interiore prende il controllo e allora, anziché lasciare andare chi ci rifiuta, ci facciamo i codini, ci mettiamo un procione sulla spalla e lo inseguiamo perché, poverino, ha bisogno di qualcuno che gli insegni ad amare. .

Ridendo e scherzando” continua Romina “descrivo un'ombra molto comune e, ancora una volta, ho deciso di farlo nel mio modo grottesco. Perché non importa quello che ci hanno insegnato le favole o l’adattamento italiano di Candy Candy. Quel procione non è un gatto, ma un cazzo di procione. E quello non si chiama amore, ma dipendenza affettiva”.


Romina Falconi sta sviluppando il nuovo disco di inediti con il preciso intento di coinvolgere il pubblico nella creazione interattiva e quindi emozionale di questo percorso artistico. Recentemente Romina ha infatti rappresentato la sua musica con una performance collettiva di spose abbandonate in tutta Italia oltre che aprire un Centro d’Ascolto per Cuori Infranti sotto Piazza Duomo a Milano. 


Romina Falconi, cresciuta nel quartiere romano di Torpignattara, si interessa alla musica fin da bambina, studiando canto ed esibendosi nella realtà locale. Un importante battesimo musicale arriva appena maggiorenne nel 2007 quando Romina presenta al Festival di Sanremo nella Sezione Giovani il brano “Ama”. Ispirata a realizzare un progetto trasversale e unico, inizia varie collaborazione con artisti e produttori della scena urban italiana, acquisendo e perfezionando negli anni un preciso stile musicale con liriche potenti e immagine spiazzante. Tra le collaborazioni più proficue quella con Immanuel Casto con il quale scrive e canta singoli molto amati dal pubblico condividendo anche vari tour nei più importanti club d’Italia. Il disco di esordio “Certi sogni si fanno attraverso un filo d’odio” è uscito a fine 2015 e contiene i singoli “Il Mio Prossimo Amore”, “Sotto il Cielo di Roma”, “Attraverso”, “Maniaca” e “Playboy” ed è entrato direttamente nella top20 della Fimi degli album più vendutiRomina Falconi, insieme ad Immanuel Casto, é socia e responsabile musicale della factory creativa Freak & Chic